giovedì, settembre 12, 2019

Indra Jatra Festival

Yanyā Punhi (Indra Jatra) è una festività in onore del re del cielo Indra.
La festa inizia quando lo Yosin, il palo ligneo cerimoniale, viene eretto davanti al vecchio palazzo reale di Hanuman Doka in onore del Dio. La cerimonia prosegue con danze propiziatorie in cui viene invocato Aakash Bhairab, rappresentato con maschere colorate che è il protettore della Valle.
Durante questa settimana fuori dalle case vengono esposte sculture e immagini di Indra e Bhairab.
La festa è al suo apice quando la Dea Kumari viene condotta fuori dal suo palazzo in processione su un baldacchino attraverso le vie di Kathmandu per ringraziare il Dio Indra e benedire la gente.
La festa si tiene solitamente durante il mese di settembre e si snoda in questo modo:
1° e 2° giorno: il palo di legno viene eretto e tutti accorrono in Hanuman Doka per le danze propiziatorie per l’arrivo di Hindra.
Le genti spesso indossano gli abiti tradizionali e per un visitatore è sicuramente interessante partecipare o dare un’occhiata.
Dal 3° al 6° giorno: il 3° giorno la Dea Kumari viene portata in processione.
La Kumari è l’incarnazione della Dea Taleju, unica dea vivente al mondo. Nei giorni successivi vi sono processioni anche con Ganesh (figlio di Shiva e Parvati) e Bhairab (una delle tante personificazioni di Shiva).
Anche qui è bello segure da vicino la precessione e l'allegria contagiosa della gente.
7° giorno: quando c’era il Re, lui e la sua famiglia rendevano omaggio alla Kumari.
Di solito in questo giorno le danze continuano anche in Durbar Square e davanti al palazzo della Kumari.
Vengono inoltre rappresentate le Dasha Avataras che inscanano le dieci incarnazioni di Vishnu è una delle trinità sante dell’Induismo e rappresenta il potere supremo.

lunedì, marzo 04, 2019

Festival di Maha Shivahratri

Il 4 marzo migliaia di pellegrini arriveranno da tutto il Nepal al tempio di Pashupatinath per rendere omaggio a Shiva durante la sua festa più importante: Maha Shivaratri. il tempio già da stamattina alle 3.00 sta accogliendo i devoti. Quest'anno, la ricorrenza è di lunedì, giorno notoriamente dedicato alle Puje per il Dio Shiva, per cui essendo in un giorno propizio, si suppone che arriveranno oltre un milione di persone.
I devoti offrono foglie di Bael a Shiva e solitamente in questo giorno mangiano leggeri con frutta e verdura e omaggiano anche i numerosi Sadhu che solitamente popolano questo luogo sacro.
I fedeli canteranno inni e lodi a Shiva fino a notte fonda. Si dice che chi pronuncerà il nome di Shiva con maggior devozione durante questo festival verrà liberato da ogni peccato. Ovviamente per entrare nel tempio c’è una fila chilometrica e all’interno sono ammessi solo i fedeli hindu.
Maha Shivaratri simboleggia il matrimonio tra Shiva e Parvati e inoltre si crede che questa sia la notte in cui Shiva danzò il suo Tandava Nritya che fu fonte di creazione e assieme distruzione dell’universo.
Il testo sacro del Puran dice che se i fedeli pregheranno Shiva in questo giorno, verranno assolti da tutti i loro peccati.
Se siete in Nepal non mancate di visitare i luoghi sacri a Shiva perché saranno densi di colori e folklore.
Per info sulla festa nel mondo induista vedete questo sito indiano
http://www.mahashivratri.org/